I vantaggi dell’adozione di iPad in azienda

L’introduzione sul mercato di iPad ha creato una mini-rivoluzione all’interno delle aziende. Recenti statistiche riportano infatti come sempre più dipendenti stiano optando per l’utilizzo dell’iPad piuttosto che il notebook ove gliene viene posta la scelta. Diversi sono i motivi che giustificano questa tendenza, al di là dell’innegabile fascino dell’oggetto c’è che il tablet della Apple presenta una serie di vantaggi:

-     è più comodo da portare in giro rispetto ad un notebook

-     è subito pronto all’utilizzo senza attendere i noiosi tempi di bootstrap

-     è un ottimo compagno per il tempo libero visto le sue capacità di intrattenimento multimediale

-     ha un’interfaccia semplice ed intuitiva

Nel caso poi di personale commerciale, a questi vantaggi si aggiunge anche l’effetto scenico che un iPad sortisce nei confronti di un cliente, il quale viene irretito prima dal dispositivo e poi dall’eventuale contenuto che un agente gli sta mostrando.

L’iPad si pone quindi come lo strumento naturale per gestire i cataloghi e la raccolta ordini presso i clienti.

 

Lo schermo dell'iPad2 è più piccolo e con meno risoluzione del display Motorola, tuttavia ha maggiore luminosità

Per un’azienda l’adozione di iPad all’interno della sua organizzazione influisce positivamente sul famigerato TCO (Total Cost of Ownership), che è quell’indice che rileva il costo di una certo sistema misurandone i costi di approvvigionamento, manutenzione, aggiornamento, ecc.

L’iPad infatti non ha praticamente bisogno di manutenzione, è esente da virus, ha un’ ottima gestione degli aggiornamenti del software. Tutto questo naturalmente a scapito della libertà dell’utente, nel senso che si trova con un dispositivo chiuso, una bellissima gabbia dorata, ma del resto questo per l’azienda costituisce una garanzia!